La pietra lunare. Scena della vita di provincia

12,00

Il libro si apre su una “scena della vita di provincia”, grottesca e quasi allucinata, finché “dal fondo dell’oscurità” il protagonista si sente guardato da “due occhi neri, dilatati e selvaggi”, che lo gettano nello stupore e nel terrore. “Una ragazza ad ogni modo” osserva subito dopo. Così ci appare Gurù, la fanciulla-capra, che presto condurrà il giovane Giovancarlo e il lettore fra i “lunari orrori” di creature diafane, fantomatiche, e fin nelle viscere della terra, nel regno arcano delle Madri. Con “La pietra lunare”, suo primo romanzo (1939), Landolfi presentava già tutti i registri fondamentali di un’opera che rimane, come scrisse Zanzotto, “uno dei punti di riferimento più radiosi del nostro Novecento letterario”.

Esaurito

COD: 9788845911767 Tag:

Il libro si apre su una “scena della vita di provincia”, grottesca e quasi allucinata, finché “dal fondo dell’oscurità” il protagonista si sente guardato da “due occhi neri, dilatati e selvaggi”, che lo gettano nello stupore e nel terrore. “Una ragazza ad ogni modo” osserva subito dopo. Così ci appare Gurù, la fanciulla-capra, che presto condurrà il giovane Giovancarlo e il lettore fra i “lunari orrori” di creature diafane, fantomatiche, e fin nelle viscere della terra, nel regno arcano delle Madri. Con “La pietra lunare”, suo primo romanzo (1939), Landolfi presentava già tutti i registri fondamentali di un’opera che rimane, come scrisse Zanzotto, “uno dei punti di riferimento più radiosi del nostro Novecento letterario”.

Titolo

La pietra lunare. Scena della vita di provincia

Autore

Tommaso Landolfi

Editore/Marca

Adelphi

ISBN

9788845911767

Anno di pubblicazione

1995